Detrazioni Fiscali

Cosa sono e come funzionano le detrazioni fiscali?

Ci sono alcune spese sostenute che, nella percentuale stabilita per tipologia, possono essere detratte in dieci anni dalle imposte dovute sui redditi. ll diritto alle detrazioni fiscali che si maturano nei confronti dello Stato, usufruendo degli incentivi per la ristrutturazione e di quelli per la riqualificazione energetica, è un credito che ciascun proprietario di appartamento – o edificio sottoposto a intervento edilizio – può rivendicare a partire dall’anno successivo a quello in cui sono stati svolti i lavori, nel limite dell’Irpef dovuta per l’anno in questione.

Nella fattispecie ci sono spese che godono delle agevolazioni fiscali del 65% e del 50%.

Esempi di lavori di efficienza energetica da poter detrarre nella misura del 65%:

– sostituzione di una vecchia caldaia con un impianto efficiente

– isolamento termico

– installazione di pannelli per il solare termico

– la riqualificazione globale sotto l’aspetto energetico dell’intero edificio

 

Esempi di spesa da poter detrarre nella misura del 50%:

– opere di ristrutturazione dell’impianto elettrico

– installazione di impianto di video sorveglianza

– installazione di impianto citofonico

– installazione di condizionatori a pompa di calore

Per poter usufruire di tali detrazioni è indispensabile:

  1. Ricevere la fattura per l’intervento eseguito
  2. Pagare tale fattura esclusivamente attraverso apposito bonifico bancario in base alla tipologia di intervento (per ristrutturazione edilizia o efficienza energetica) indicando nella causale il riferimento al numero e data di fattura
  3. Conservare fattura e copia del bonifico da presentare per la dichiarazione dei redditi